Building automation: sistemi di controllo e automazione di edificio


Parliamo di building automation (in italiano "automazione degli edifici") con riferimento a un sistema che permette di controllare e gestire gli impianti integrati di un edificio.

Una delle esigenze fondamentali del facility manager (chi ha il compito di gestire un edificio) è quella di non disperdere tempo ed energie nell'utilizzo di tante piattaforme quanti sono i sistemi da controllare:

  • illuminazione;
  • riscaldamento e condizionamento;
  • antri-intrusione;
  • controllo presenze;
  • anti-incendio.

Il facility manager ha bisogno di centralizzare questi servizi e integrarli in un'unica piattaforma, che avochi a sé la funzione di controllo di questi sistemi.
L'integrazione è quindi uno degli obiettivi principali della building automation; attraverso l'automazione e l'integrazione le tecnologie degli impianti tradizionali presenti negli edifici dialogano con quelle più innovative al fine di ottenere nuove funzionalità.

Il sistema di controllo

Il sistema di controllo è un sistema informatizzato e intelligente e consta di dispositivi elettronici progettati per monitorare e controllare i diversi sotto-sistemi di un edificio (illuminazione, antincendio, controllo accessi, riscaldamento e climatizzazione, anti-intrusione, videosorveglianza, sicurezza).
L'utente proprietario di un sistema di building automation ha un unico interlocutore: il sistema di supervisione e controllo integrato; questo può comunicare con tutti i sottosistemi e modificare tempi e proprietà di tutti i servizi erogati dagli impianti.

Entra in campo il protocollo BACnet

Per rendere tutto questo possibile abbiamo bisogno di un codice comune che permetta a tutti i dispositivi in campo di comunicare tra loro. Questo ruolo di intermediatore tra dispositivi è stato assunto da un protocollo di comunicazione, diventato oramai standard per la building automation, che prende il nome di BACnet (acronimo di Networking nella Building Automation and Control).

BACnet permette di connettere dispositivi di produttori diversi integrandoli in una rete eterogenea con la possibilità di aggiungere nuove funzionalità nel tempo senza costi aggiuntivi.

Il gateway

Nel caso di impianto preesistente, un dispositivo chiamato "gateway" permette di tradurre il linguaggio proprietario in linguaggio BACnet e conferisce caratteristiche di interoperabilità a sistemi che altrimenti sarebbero isolati. Una volta integrato, il dispositivo entrerà a far parte di una rete, e all'interno della rete questo potrà estendere le sue funzionalità. Tutti i sotto-sistemi comunicano secondo la filosofia BACnet che permette la gestione integrata del comfort ad ampio spettro, l'ottimizzazione dei consumi e il contenimento dei costi, nonché la possibilità di controllare l'edificio attraverso un unico desktop virtuale.

L'operatore può gestire l'intero sistema attraverso una unica interfaccia. Le attuali tecnologie informatiche e la disponibilità di connessioni di rete ad alta velocità consentono di accedere ai dati relativi all'edificio da qualsiasi luogo ci si trovi attraverso un normale browser web. Tutto ciò consente la connessione dell'edificio e dei propri servizi non solo verso l'azienda di manutenzione sia verso altre aziende che offrono servizi di elaborazione delle informazioni raccolte dal sistema BMS.

I vantaggi dell'utilizzo di un sistema di building automation

Il protocollo di comunicazione BACnet, consentendo ai vari sotto-sistemi di interagire, favorisce il risparmio energetico e di conseguenza permette una certa riduzione dei costi.

I sensori di presenza, illuminazione e condizionamento vengono integrati nel sistema e sono "interoperabili". Per quel che riguarda l'impianto di climatizzazione, il sistema stabilisce un livello minimo di consumo energetico, ma comunque tale da garantire lo stato di comfort. Il sistema di rilevazione presenza "comunica" al sistema di climatizzazione dati rilevanti al fine di stabilire la presenza o meno di personale negli uffici. Il sistema di illuminazione utilizza i dati acquisiti dal sistema di rilevazione presenza.

Infatti, qualora il sistema avverta la presenza di personale, le luci si accendono automaticamente così come si spengono se dopo quindici minuti non rileva la presenza di movimento nella stanza. I rilevatori di presenza, utilizzati dal sistema di climatizzazione e di illuminazione, hanno anche lo scopo di controllare che durante la notte non vi siano intrusioni nell'edificio garantendone la sicurezza.

Un edificio controllato da un sistema di building automation è spesso definito come "edificio intelligente", proprio perché consente la gestione integrata degli impianti ed è anche in grado di adattarsi ed evolversi in relazione ai cambiamenti strutturali e tecnologici.

Consulta anche le sezioni:
Riscaldamento, condizionamento, ventilazione (HVAC)
Automazione per ospedali, case di riposo, carceri e musei
Automazione per alberghi e strutture ricettive
Automazione integrata per palazzi, uffici e centri direzionali
Automazione integrata per edifici residenziali e commerciali
Automazione integrata degli edifici